Formazione 2015

Formazione 2015

giovedì 12 marzo 2015

Le donne della PAN


Si chiama Liberata D'Aniello, compirà 27 anni il 13 settembre. È bionda, ha grandi occhi azzurri e viene da Pompei. È stata la prima donna della storia ad entrare nella pattuglia acrobatica nazionale poco meno di tre anni fa ed è lei a presentare lo show delle Frecce assieme al maggiore Andrea Soro. 

Ten. Liberata D'Aniello


Oggi però non è più l'unica donna: della Pan fa parte da pochi mesi, come responsabile della Sezione tecnica, anche un'altra ragazza: è il capitano Elisa Rossi di Milano, che svolge un ruolo di grosso rilievo visto che sovrintende la manutenzione dei velivoli.

Cap. Elisa Rossi

 «Dal 2013», ha spiegato la D'Aniello, «sono entrata nella Pan e ne sono contentissima. Anche se, quando sono entrata, ero l'unica donna non ho avuto alcuna difficoltà a rapportarmi coi colleghi e con i piloti perché, essendoci regole militari da rispettare, c'è molta attenzione a "chi fa cosa". La gerarchia militare, inoltre, non distingue tra uomini e donne. E poi», sorride, «ero già abituata a stare a contatto 24 ore al giorno coi colleghi maschi, visto che ho fatto l'Accademia». Dal 2014 duetta all'americana con il maggiore Soro, voce storica della Pan, e commenta l'esibizione delle Frecce durante il loro volo spiegando le diverse manovre e facendo capire meglio al pubblico ciò a cui si sta assistendo. «Commentare il volo delle Frecce al pubblico mi rende molto orgogliosa ma, contemporaneamente, sento sulle spalle la responsabilità di valorizzare nel giusto modo le manovre acrobatiche», ha spiegato il giovane tenente. «Ogni singola figura», ha aggiunto, «è frutto di tanto addestramento e per questo cerco di mettere lo spettatore nelle condizioni di comprendere quanta "fatica e concentrazione" ci sia dietro un tonneau o un looping. Sensazioni che condivido con il maggiore Andrea Soro, responsabile delle pubbliche relazioni e speaker delle Frecce Tricolori dal 2011».
 L'ultimo tabù sarà vedere sfrecciare a bordo degli MB 339 anche le donne in veste di pilota. «Ma è solo questione di tempo» spiega il Comandante Jan Slangen  « perché la nostra Aeronautica, ha già piloti donne della linea caccia con tutte le qualifiche necessarie ».

Nessun commento:

Posta un commento